CELLULITE E ADIPOSITÀ LOCALIZZATA

CELLULITE E ADIPOSITÀ LOCALIZZATA

Adiposità localizzata e cellulite: differenze e trattamenti medici per contrastarle

Female buttocks before and after cellulite

Per contrastare la cellulite e l'adiposità localizzata è molto importante conoscerle e distinguerle!

CELLULITE

La cellulite è una vera e propria patologia del tessuto adiposo dovuta ad una disfunzione del microcircolo.

Viene normalmente classificata in 4 stadi:

  • 0 = assenza di segni di cellulite - cute normale
  • 1 = la pelle affetta risulta liscia, ma compaiono segni di cellulite pinzando la pelle o contraendo i muscoli - stadio reversibile
  • 2 = le introflessioni della cellulite sono presenti e visibili anche senza sollecitare la pelle - stadio parzialmente reversibile
  • 3 = presenza delle alterazioni dello stadio 2 in maggior numero e su un'area più estesa, accompagnate dalla presenza di noduli - stadio irreversibile

I diversi stadi della cellulite rappresentano il percorso eziopatogenetico della cellulite, dove lo stadio edematoso precede gli stadi successivi considerati una evoluzione/degenerazione del fenomeno. Gli stadi sono generalmente presenti in contemporanea nel tessuto patologico.

La cellulite viene classificata in:

  1. Edematosa: accumulo di liquidi, soprattutto intorno alle caviglie, ai polpacci, alle cosce e alle braccia
  2. Fibrosa: fibrosi con piccoli noduli non percepibili al tatto se non come rugosità sottocutanea e dalla cute a buccia d’arancia
  3. Sclerotica: indurimento dei tessuti associati a noduli di grandi dimensioni e placche. Può essere molto dolente.

ADIPOSITÀ LOCALIZZATA

Il termine adiposità localizzata descrive la presenza di un tessuto particolarmente ricco di cellule adipose rispetto alle altre zone del corpo. In questo caso non c’è una patologia del tessuto adiposo dovuta a disfunzione del microcircolo ma solo ipertrofia o iperplasia delle cellule adipose.

SCOPRI QUALI SONO I TRATTAMENTI PER CELLULITE E ADIPOSITÀ LOCALIZZATA:


Carbossiterapia

Mesoterapia