CAPILLARI ROTTI E VENE RETICOLARI

TERAPIA LASER E SCLEROTERAPIA PER CAPILLARI ROTTI E VENE RETICOLARI

Capillari rotti e vene reticolari: terapia laser o scleroterapia

È possibile trattare le vene reticolari e i capillari rotti con metodi medici e terapie come il laser o la scleroterapia.

Le teleangectasie è il termine scientifico per individuare i così detti “capillari rotti”  e sono causa di inestetismi più che di complicanze, ma sono sempre una spia di una insufficienza venosa conclamata e quindi testimoni di un reflusso venoso organico.

Si tratta di dilatazione delle venule dell’ultimo strato di pelle dovuta ad un aumento di pressione o ad una tendenza familiare di debolezza della parete. Quelle più dilatate e di maggior calibro in genere appaiono di colore blu, quelle più sottili di colore rosso. Si tratta sempre comunque della stessa malattia. Quasi sempre si trova sotto a una vena più che non funziona bene e che causa l’aumento di pressione, ma non sempre è possibile metterla in evidenza. In genere sono presenti simmetricamente su entrambe gli arti inferiori.

SCOPRI QUALI SONO I TRATTAMENTI PER LE VENE RETICOLARI:


Laser
Scleroterapia